climatizzatore auto

Climatizzatore auto: 4 consigli per non consumare troppo

Climatizzatore auto: 4 consigli per non consumare troppo

Un corretto utilizzo del climatizzatore auto non solo migliora  il comfort dei passeggeri, ma, quando il caldo si fa particolarmente intenso, come in questi giorni, il climatizzatore auto influisce sugli standard di sicurezza: avere una temperatura in macchina di 35° porta il guidatore ad avere i riflessi più lenti del 20% rispetto a quando, nell’abitacolo vi sono quei 25°.

Ecco perchè è fondamentale che il guidatore o i passeggeri riescano a gestire in modo corretto il climatizzatore auto.

Diesel Service vi suggerisce 4 consigli  per gestire correttamente il climatizzatore auto in estate:

1. Climatizzatore auto: NON ACCENDERLO SUBITO A TUTTA POTENZA

Lo so, quando entri nella tua auto e ti sembra di entrare in un forno la sensazione è davvero scomoda, ma è meglio portare un’attimo di pazienza piuttosto di fare del male alla tua macchina e consumare di più.

Il nostro consiglio è quindi quello di abbassare per primo i finestrini ed aprire le porte per far andare fuori l’aria calda in mdoo naturale. Dopo aver acceso il motore potete azionare l’aria, ma non a tutta potenza, mi raccomando!

2. Climatizzatore auto: NON TENERE ATTIVO IL RICIRCOLO DELL’ARIA

Ecco un altro errore comune che spesso facciamo, tenere inserito il ricircolo dell’aria che, in pochi minuti, non permette più all’aria di raffreddarsi, rendendo inefficace l’azione rinfrescante e facendo appannare i vetri. E’ meglio utilizzare l’automatismo del climatizzatore e lasciare che il sistema gestisca in autonomia i flussi e l’intensità dell’aria.

3. Climatizzatore auto: ORIENTARE LE BOCCHETTE IN MODO CORRETTO

Fate attenzione perchè le bocchette dell’aria possono essere il nemico vostro e quello dei vostro passeggeri. Per questo vi consigliamo di puntare le bocchette verso l’alto in questo modo, l’aria fresca scende verso il basso, creando una corretta circolazione dei flussi che raggiungono tutti gli occupanti, portando loro benefici.

4. Climatizzatore auto: MANUTENZIONE REGOLARE

Così come i pneumatici e il motore, anche il climatizzatore dell’automobile dev’essere sottoposto a degli interventi regolari di manutenzione: è consigliabile infatti cambiare il filtro ogni 15.000 o 20.000 km in modo che non si intasi e fatichi ad assorbire pollini e altre sosotanze inquinanti per la nostra salute.

Inoltre, se l’aria che fuoriesce dalle bocchette non è più così fresca, è quindi necessario far ripristinare da un’officina attrezzata, la corretta quantità di gas refrigerante nell’impianto.

Come faccio a sapere quando è ora di pulire il climatizzatore auto?

Semplice, apparte il controllo da effettuare ogni 15.000 o 20.000 km, se quando accendi l’aria condizionata sa da cattivo odore, quello è il campanello d’allarme.

Per una maggiore efficienza e risparmio del tuo climatizzatore auto, passa da Diesel Service per un check up completo del sistema di climatizzazione!




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *